da Buenos Aires,

la legislazione della Città Autonoma di Buenos Aires ha approvato la legge 4030, emanata il 4 gennaio 2012, dando origine al Paseo "Juan Manuel Fangio"

Intitolando il tracciato del vecchio storico circuito stradale, di corse automobilistiche, nel quartiere Palermo degli anni 1948, 1949 e 1950. Successivamente, in data 5 settembre 2013, gli "Amici del Paseo Fangio" con le Autorità del Governo della città hanno allestito una cerimonia formale inaugurato il "Boxes del Paseo" . Questa struttura, simile ad una grande serra in vetro, ospiterà una mostra esclusiva permanente dedicata a Juan Manuel Fangio ed altre mostre temporanee di automobili e arte, il tutto con supporto multimediale digitale con tema la storia dell’automobile e le auto storiche. Sarà inoltre il luogo di incontro per i club e tifosi per organizzare riunioni ed eventi, in modo particolare ai club che non possiedono una struttura stabile e non sono domiciliati nella città di Buenos Aires.

Nei successivi mesi l’Associazione "Amici del Paseo Fangio" ha provveduto alla regolarizzazione e registrazione degli atti opportuni al fine di dare risalto alla figura di Juan Manuel Fangio, tenendo presente la sua storia, la sua vita sportiva esemplare, la sua importanza internazionale che ha lasciato in'eredità al popolo argentino. Fissandosi l'impegno di lavorare per la diffusione delle politiche di sicurezza stradale con il Governo della Città e di Argentina, la Federazione Internazionale dell'Automobile (FIA) e l'Automobile Club Argentino (ACA).

Proprio in questi giorni, il coordinatore del Paseo Fangio, Ing. Fernando Barragán, ci ha informati della nomina del Direttivo dell’Associazione e della definita struttura istituzionale, composta sia da enti pubblici che privati, implicati in questo progetto. Oltre a ciò ha confermato che nel prossimo mese di settembre farà visita a Galliate e alla Sala Museo Achille Varzi, così da tenere saldo quel legame di reciproco supporto che ha associato Varzi-Galliate-Fangio.

Ancora una volta, noi del Moto Club Achille Varzi, siamo molto orgogliosi e onorati di far parte di questo proposito, considerando per di più il gruppo in cui siamo strati collocati.

















Torna indietro